L’obiettivo è quello di raggiungere le (500 mila) firme per il referendum abrogativo sulla caccia. L’obiettivo non è l’abrogazione della legge sulla caccia nel suo complesso, bensì, l’abrogazione dei primi due commi dell’articolo 842 del codice civile, “quell’articolo cioè che consente l’accesso ai fondi privati non recintati, per l’esercizio dell’attività venatoria, a meno che non vi siano colture in atto” (dettaglio tratto da un sito pro-caccia).

Termine fine raccolta firme: 20 Settembre 2021 (fonte comune di Ciriè)

NON PERDIAMO L’OCCASIONE PER UN RITORNO AD UNA CIVILITA’

UN PO’ PIU’ UMANA

L’invito di Massimo Wertmuller a recarsi presso il proprio comune per apporre la firma a favore del referendum (nel video)

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: