By Lino B.

Anche l’Avvocato Renate Holzeisen, molto attiva a tutela dei sanitari e socio-sanitari per l’obbligo di vaccino antiCovid
è assolutamente d‘accordo con quanto qui dice il collega:

Altro che obbligo 💉💉💉😡

IN PUNTO DI DIRITTO

L’Obbligo di Vaccinazione – introdotto con il famigerato Decreto Legge – non è esigibile.
Attenzione – lo dico anche a vantaggio dei Colleghi Avvocati – fate molta Attenzione!
Nessuno può pretendere di sottoporre qualcuno a Vaccinazione.
Perchè?
Questa Norma contiene un vero e proprio “Bug”, per dirlo con il linguaggio elettronico, un Punto Debole, Debolissimo, per essere più chiaro a tutti.
Si tratta – in breve – della mancata previsione di quello che chiamano “Consenso Informato”.
Nella Norma non è previsto, mentre – secondo i Contratti con Big Pharma (tenuti segreti) – tutti i Vaccinandi devono sottoscrive la Liberatoria (Consenso Informato).
Orbene, l’Obbligo è Obbligo e non richiede adesione.
Vi faccio un esempio: la Scuola dell’Obbligo non richiede un Consenso (men che meno con assunzione di rischi), così è anche per il Semaforo Rosso (che vi obbliga a fermarvi, e non mi “sembra” che vi chiedano adesione), così è con le Tasse (verso cui siete obbligati, ovviamente senza consenso), così, ancora, con l’obbligo di Evacuazione emanato dall’Autorità in caso di pericolo (consenso non richiesto, ovviamente).
In punto di Diritto, l’Obbligo – per sua natura – non prevede in nessun modo un “Consenso Informato” e, tanto meno, una qualche Accettazione e/o Assunzione dei Rischi.
Il “Bug” – ovvero il corto circuito del sistema – sta nel fatto per cui se c’è Obbligo non ci può essere previsione di Consenso dell’Obbligato.
Il “Bug” può essere provocato – insomma – da ciascuno di Voi.
Come?
Rifiutandosi di firmare il Consenso Informato (che Big Pharma ha preteso nei contratti, secretati e segretissimi) e opponendo che un Obbligo non prevede Adesione.
“Mi obbligate o volete che sia io a scegliere? Se sono obbligato, non vedo cosa serve la firma, se avete bisogno del mio consenso – e, quindi, non si tratta di Obbligo – non presto il mio consenso”.
Questa è la Dicitura per creare il “Bug” del Sistema, lo “Stallo” da cui il Sistema non può uscire (per usare un termine degli Scacchi).
Creiamo, anzi, provochiamo – Tutti insieme – un grande, gigantesco, megalitico, infinito “Bug” del Sistema.
I nodi verranno al pettine.
Mi capite? Dai, Forza!
USIAMOLO COME UN GIOIOSO RITORNELLO:
“Mi obbligate o volete che sia io a scegliere? Se sono obbligato, non vedo cosa serve la firma, se avete bisogno del mio consenso – e, quindi, non si tratta di Obbligo – non presto il mio consenso”.

Avv. Domenico Monteleone
http://www.avvocatomonteleone.it
segreteria@avvocatomonteleone.it
Studi Legali a Biella – Novara – Vercelli – Torino

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: