Le elezioni amministrative si avvicinano e le modalità di voto sono leggermente cambiate per le legge sulle pari opportunità. Le modalità di voto sono queste:

  1. Mettere la X sul simbolo del candidato sindaco

2. Poi scrivere il nome del candidato consigliere donna (per esempio Sara Sacco)

3. Successivamente scrivere il nome del candidato consigliere uomo (per esempio Marco Ferriero)

Si può scrivere due nomi dei candidati consiglieri della stessa lista purchè sia una donna o un uomo (o viceversa) della stessa lista. Non scrivere il nome di due donne o di due uomini perchè la scheda sarà annullata e si perdono i voti. Votare solo un uomo o solo una donna penalizza la lista, perchè determina un voto in meno rispetto alle altre liste.

Votare le coalizioni del centro destra, del centro sinistra o i 5 stelle, vuol dire mantenere lo status quo che questi soggetti hanno creato e che vogliono portare avanti a tempo indeterminato.

Se volete avere una minima possibilità che questo status possa cambiare, votate le liste indipendenti e non le coalizioni che alimentano il sistema

Di seguito un funzionario di Polizia (con le palle), che non accetta di piegarsi al ricatto del Green Pass

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: