In un tempo in cui i Governi Conte e Draghi :

  1. hanno elargito denari a pioggia a tutti i mass media in cambio di propaganda al Governo (togliendo la parola a ogni forma di dissenso)

2. hanno provveduto a eliminare le voci del dissenso di medici e infermieri non al servizio del potere e non al servizio di Big Pharma

3. hanno impedito con la forza ai lavoratori di accedere al proprio posto di lavoro se non previo pagamento del pizzo a Big Pharma

4. hanno introdotto la tessera verde che non ha nulla a che fare con la tutela della salute, ma è solo la chiave per accedere a un regime totalitario come il modello cinese

5. hanno calpestato ogni diritto umano garantito dalla Costituzione italiana e dai trattati internazionali

6. Hanno permesso a Sindaci e Presidenti di Regione di agire come sceriffi nella totale impunità, in barba al dettato costituzionale e in barba alle indicazioni di Enti Pubblici come il CNR

7. Hanno permesso a certi Presidenti di regione di alimentare l’odio fra cittadini nella perfetta tecnica del “Dividi et impera”.

in mezzo a questa società fatta di zerbini e perfetti ipocriti/vigliacchi, ci sono ancora dei giornalisti che hanno la schiena dritta e cercano di fare il loro lavoro, nella speranza che

I GIUDICI PRENDANO L’INIZIATIVA PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, A PARTIRE DA QUANTO PUBBLICATO DAL TEMPO che riporto di seguito.

Se dopo due anni, leggendo il testo del Giornale, non avete ancora capito che siete stati presi per il culo dai Governi Conte/Draghi e affiliati, probabilmente è arrivato il momento che la selezione naturale si compia.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: